Melone

Il melone, frutto dalle proprietà diuretiche, è il prodotto della pianta Cucumis melo,appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. 

Le sue origini non sono del tutto certe ma si presume che sia originario dell’Asia. L’Asia è attualmente il paese maggior produttore di meloni al mondo.

La pianta del melone non si sviluppa in modo verticale ma è caratterizzata da un fusto strisciante che richiama un po’ quello della zucca.

Per quanto riguarda l’introduzione del melone in Italia, essa risale quasi sicuramente all’era cristiana. A tal proposito vi sono testimonianze di alcuni dipinti ritrovati ad Ercolano.

L’Europa rappresenta il secondo produttore a livello mondiale dopo l’Asia. L’Italia, insieme a Spagna e Francia, è uno dei principali paesi europei nella produzione di questo prelibato frutto. 

Contiene  il 90 % di acqua, lo 0,8 % di proteine, lo 0,2 % di grassi, lo 0,9 % di fibre alimentari, il 7,8 di zuccheri, lo 0,6 % di ceneri e lo 0,03 % di amido

minerali sono: il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio, il magnesio, lo zinco, il rame, il fluoro, il manganese ed il selenio.

Contiene vitamina Avitamina C, la vitamina B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina E, K, e J. Contiene inoltre alfa-carotene, beta-carotene, criptoxantina-beta, luteina e zeaxantina. Queste sostanze hanno tutte proprietà antiossidanti e si vanno ad aggiungere alla luteolina, agli acidi organici antiossidanti come ad esempio l’acido caffeico e l’acido ferulico.

Gli aminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.